+39 0571 418551 info@futurges.com

L’idea di costruire un “modulo abitativo“, nata qualche anno fa, si è concretizzata solo nel 2014 quando un piccolo gruppo di artigiani ed uno studio tecnico multidisciplinare si sono costituiti in società con lo scopo di creare un team che fosse in grado di costruire, senza vincolo di esclusività da parte di nessuno, edifici di qualità con elevato comfort al giusto prezzo, presentandosi sull’agonizzante mercato immobiliare, come struttura capace di eseguire edifici con standard abitativi migliori rispetto ai consueti.

Fortemente convinti che la qualità costruttiva prima o poi dovrà essere culturalmente recepita dalla gente comune (cosa che oggi succede normalmente per gli altri beni), ci siamo proposti di far capire alle persone cosa fosse il “comfort”, caratteristica più facile da comprendere se percepita attraverso i sensi anziché spiegata. Per tale motivo abbiamo deciso di investire nella realizzazione di un piccolo modulo abitativo per poi trasporre questo “modello” alle costruzioni di nuovi edifici o al recupero di quelli esistenti, anticipando, per quanto possibile quelle che saranno gli obblighi imposti dalla comunità europea di costruzione di edifici ad energia quasi zero (NZEB) e recupero dell’esistente in chiave energetica e sostenibile.

Abbiamo quindi costruito un prototipo che rispetta tutte le singole caratteristiche degli edifici passivi sotto l’aspetto prescrittivo (trasmittanza inferiore ai limiti previsti per le PassivHaus con impianto di Ventilazione Meccanica Controllata con recupero di calore), cercando di conferire ad esso un certo design architettonico e corredandolo di quanto più innovativo riteniamo vi possa essere, come luci a led, sistema impiantistico totalmente domotizzato e quant’altro.

Per ragioni logistiche, il tutto è stato costruito a telaio in legno, tamponatura e cappotto in fibre di legno a varia densità, così come è stato fatto per la copertura e la struttura di base, affinché fosse più facilmente trasportabile, e corredato di impianti necessari per il funzionamento dell’edificio energeticamente simulato a Dobbiaco, a Firenze e Palermo, come richiesto dall’Agenzia CasaClima alla quale abbiamo chiesto la certificazione (ancora in itinere). Il “modulo” è anche stato corredato di sensori di temperatura interna, alla mezzeria della parete e sensori esterni di temperatura ed umidità posti sui quattro punti cardinali. Questo per verificare empiricamente la risposta della struttura alle sollecitazioni climatiche, per cui, oltre che essere un mini-edificio con caratteristiche passive, ne abbiamo fatto anche un modello di studio. La tipologia costruttiva ed i materiali impiegati sono stati fortemente condizionati dall’esigenza di avere un manufatto semplice da trasportare ma che al contempo rispondesse in maniera adeguata ai luoghi nei quali è stato simulato, con preferenza per il clima mediterraneo tipico.

Il modulo abitativo è stato esposto durante la manifestazione di “Klimahouse Toscana“, riscuotendo apprezzamento oltre ogni aspettativa immaginabile sia per il vero comfort che si percepiva entrandovi che per il design dell’edificio.
L’obiettivo della Società è quindi quello di far capire che gli edifici, indipendentemente dall’aspetto architettonico e dalla tipologia costruttiva, sia essa in muratura, a telaio, prefabbricata o in legno, non sono tutti uguali, e che, come accade per tutte le cose, ci sono edifici di qualità ed edifici di scarsa qualità, quindi, occorre sensibilizzare proprio su questo aspetto l’utente che si appresta a costruire o ristrutturare un edificio, tenendo, e non per ultimo, in giusta considerazione l’aspetto economico, indicatore di sostenibilità da valutare in ogni opera.

Casazero srl si propone sul mercato come una realtà artigiana e flessibile, composta da operatori del settore senza vincolo di esclusività da parte di ognuno, per cui può spaziare dalle consulenze di un know-how consolidato alla realizzazione o ristrutturazione di singole parti, sino ad arrivare alla costruzione del prodotto finito certificato o no dagli enti più autorevoli, da CasaClima al PassivHaus Institut.
Colui che si rivolge a Casazero srl è quindi libero di avvalersi del singolo servizio che la società è in grado di offrire in perfetta collaborazione con imprese, artigiani e professionisti già selezionati dall’utente.
L’unico vincolo, così come prefissato dalla società, è quello di raggiungere standard abitativi di qualità previa valutazione di equilibrio fra costi e benefici analizzati per ogni singolo intervento in funzione delle richieste del cliente.

La società Casazero srl si propone quindi di costruire o ristrutturare edifici in chiave “sostenibile” sotto i tre aspetti di tale disciplina ottemperando al contempo alla valutazione del “cost-optimal” come previsto dalla direttiva comunitaria 31/2010.
Tutti coloro che non intendono raggiungere un equilibrio tra costi e qualità abitativa da un punto di vista termo-igrometrico, non avranno bisogno di rivolgersi a noi perché Casazero srl non fa al loro caso e non può svolgere tale servizio.